About me

Mi chiamo Paolo Bruni ma tutti mi conoscono come Pau.
Sono la voce e uno dei fondatori dei Negrita, band storica del panorama musicale italiano con all’attivo dieci album di inediti e più di 1000 live, in Italia e nel mondo.
Ho un diploma artistico e studi di architettura alle spalle. Non mi sono laureato perché la musica è intervenuta prima a salvarmi l’anima.
Ho sempre nutrito interesse per il disegno, l’illustrazione, l’architettura e la pittura, ma è solo in questo sciagurato 2020, senza poter suonare, che ho ricominciato a dare continuità a queste passioni dopo anni di abbandono. Evidentemente la mia creatività aveva bisogno di fuoriuscire da qualche parte, ed infatti è esplosa in uno spazio mio, privato, personale. Uno spazio che riesco a controllare e direzionare da solo, senza agenti esterni e senza particolari collaborazioni, come invece sono abituato a fare nella mia attività quotidiana di musicista. Un lockdown come laboratorio quindi.
Incoraggiato da più parti ho deciso di aprire questo sito.

L’ho chiamato Pauhaus per giocare con le parole: perché oltre ad essere la mia casa, ricorda sia la scuola d’arte e design Bauhaus di Gropius, sia la band inglese post-punk Bauhaus, unendo così idealmente gli universi che mi appartengono.
Come definire quello che faccio con un termine preciso? È possibile solo inventandosene uno, io la chiamo BipolArt.
BipolArt è di nuovo un gioco di parole che descrive al meglio la mia produzione, che non solo si snoda su due poli appunto, musica ed arte visiva, ma che all’interno degli stessi continua le proprie libere evoluzioni.

Così come nella musica i Negrita si cimentano trasversalmente su più generi musicali, allo stesso modo, i miei lavori sono il frutto della sperimentazione e della continua prova a cui mi sottopongo, testando nuove tecniche e realizzando opere che spesso hanno in comune solo la mano che le ha create.
Sono un curioso agonistico e mi interessano molti mezzi espressivi, dall’inchiostro all’acrilico, dal linocut al graffito, dall’olio al digitale, dall’acquerello al…, a volte mischiando più di un procedimento in un’unica opera.
Non disdegno neanche la grafica, la stampa e la tipografia. La scultura mi stuzzica, e sono certo che prima o poi arriverà.
Potrei sembrare esagerato? Forse sì, ma sono queste passioni a farmi alzare la mattina… e io le assecondo.

Buona navigazione e grazie di essere qui.

Pau

Hi, my name is Paolo Bruni, but everyone knows me as Pau.
I am the lead singer and one of the founders of Negrita, one of the longest running and succesful bands in the Italian music scene, with ten albums released and more than 1000 live shows held in Italy and around the world.
I have a degree from Academy of Fine Arts and an Architectural studies background ;  I didn’t graduate from University because music intervened in time to save my soul.
I have always been interested in drawing, illustration, architecture and painting, but it is only during this unfortunate 2020, as I was unable to play music, that I have begun to give continuity to these passions after years of neglect. Evidently my creativity needed to flow out somewhere, and indeed it exploded in a space of my own, beyond external agents or collaborations, quite a shift from my daily life as a musician in a band. Thus, a lockdown as a laboratory!
Encouraged by many, I decided to open this site.

I named it Pauhaus as a play on words: besides being my ‘home’, it evokes both the art and design school Bauhaus founded by Walter Gropius and the post-punk british band Bauhaus, ideally merging universes I feel I belong to.
How could I define what I do with a precise word? Probably the best way is inventng a new one: BipolArt.
BipolArt is another wordplay that best describes my production, which not only unfolds between two poles, music and visual art, but which continues its free evolution within them

Just as in music Negrita try their hand across multiple musical genres, in the same way, my works are the result of experimentation and continuous tests and trials I undergo, trying out new techniques and creating works that often have in common only the hand that created them.
I am an A-level curious  and I am interested in many techniques, from ink to acrylic, from linocut to graffiti, from watercolor to… often mixing more than one process in a single work.
I don’t disdain graphics, printing and typography either. Sculpture teases me, and I’m sure it will come sooner or later.
Does this look overdoing? Maybe… but It is these passions that get me up in the morning… and I indulge them.
The prints that you will find for sale are of the highest quality and comply with museum conservation and collecting criteria.

Enjoy the surfing and thank you for landing here!

Pau